fbpx
loading1
loading2

protoDECK

BRIEF

protoDECK è un pavimento interattivo adattabile in legno progettato da Marco Verde e MarkDavid Hosale per Hyperbody, TU Delft (Paesi Bassi). Elemento fisico chiave di protoSPACE 3.0, protoDECK è tanto catalizzatore quanto espressione della contaminazione tra progettazione architettonica e interaction design.

INTERACTIVE BY MATERIAL DESIGN

Concepito come un sistema aperto, protoDECK è dal punto di vista fisico e comportamentale un sistema modulare sviluppato per incorporare capacità di interazione multi-modale e per essere adattabile alle attività di ricerca e formazione in protoSPACE 3.0. Le caratteristiche specifiche del design di protoDECK derivano da una ricerca interdisciplinare in tecniche avanzate di disegno computazionale e strategie di fabbricazione digitale. Il sistema integra le funzionalità di un tradizionale pavimento tecnico e fornisce una soluzione rapida per l’installazione delle infrastrutture e degli impianti possibilmente necessari per supportare le attività correnti e future non-anticipate del laboratorio di sperimentazione interattiva. protoDECK è un sistema adattabile e, in questa sua prima realizzazione, è composto da 361 elementi tutti diversi. La conformazione unica di ciascuna tessera e di tutti i dettagli costruttivi deriva dalla combinazione di relazioni geometriche e processi algoritmici che regolano la modulazione formale dei pezzi. Le variazioni di ogni elemento non sono prive di vincoli ma rispettano specifici limiti fisici determinati da fattori legati alla fabbricazione, all’assemblaggio e a criteri che incrementano l’efficienza economica e riducono gli sprechi di materiale durante la fabbricazione. Come risultato dell’approccio olistico al disegno, protoDECK è un prodotto completamente adattabile a diversi scenari di progetto.

L’INTERAZIONE protoNODE

Su un totale di 361 tessere, un gruppo di 189 sono state organizzate in una rete di elementi interattivi. Ciascuna di queste tessere è dotata di un microprocessore integrato chiamato protoNODE e ogni protoNODE è collegato in rete con i vicini con i quali dialoga e scambia informazioni. protoNODE è progettato per fornire alla rispettiva tessera un intelligenza locale che analizzi e interpreti i dati del sensore di forza. Il sensore rileva il calpestio e protoNODE controlla il sistema di illuminazione a led RGB integrato. Ogni tessera della rete è quindi parte di un più ampio sistema interattivo che può essere riprogrammato per supportare svariati scenari di interazione. In un primo test si è chiesto ad una danzatrice di eseguire una performance senza essere accompagnata dalla musica ma sperimentando in tempo reale un nuovo linguaggio che allo stesso tempo generasse musica, effetti di luce e proiezioni video creando un dialogo spaziale e corporale in continua variazione e inaspettato. Oltre ad essere completamente programmabile, anche protoNODE è un sistema modulare personalizzabile. Sensori e dispositivi di output possono essere aggiunti o rimossi permettendo di modificare le capacità dei protoNODE in modo indipendente e sostenere usi futuri imprevisti di protoDECK.

INTELLIGENZA MATERIALE

L’unicità del pavimento interattivo adattabile in legno protoDECK risiede nello stretto legame esistente tra il processo di interazione di cui è veicolo e la conformazione fisica di ciascuna tessera. La forma sempre leggermente differente rispetto a quella dei vicini circostanti determina una diversa deformazione rispetto alle forze applicate e un’alterazione delle letture dei sensori che non saranno più omogenee ma anch’esse differenziali nello spazio. Il design di protoDECK acquisisce dunque un ruolo primario nel processo di interazione stesso.

Brief

+ Year

2008

+ Location

Delft, The Netherland (TU Delft)

+ Awards, Publications and exhibitions

//publications
FABRICATE 2011. International Peer Reviewed Conference at UCL. Public lecture and Published in Proceedings. London, UK

+ Photographer

Marco Verde

+ acknowledgement

Property Developer
Hyperbody | TU Delft Direction Prof.ir. Kas Oosterhuis

protoDECK system development and manufacturing engineering
Marco Verde Eng, MArch

protoNODE system development
Dr. MarkDavid Hosale

+ Keywords

Digital Fabrication, Parametric Design, Advanced wood construction, Interaction Design